Faenza-Cimitero dell’Osservanza-Ritorna il Carro Funebre a cavalli

Ritorna il Carro Funebre a cavalli

Flavio Ancarani alle redini dei due cavalli Bardigiani Argo e Artù

Faenza, martedì 22 febbraio 2022. Arriviamo di buon’ora a Faenza, la cerimonia funebre si celebra verso le 10.30 ma in questa occasione tutti gli addetti ai lavori, inclusi noi dell’informazione, abbiamo anticipato perché il feretro non sarà caricato sulla solita automobile, ma percorrerà l’ultimo tratto su un’ antico carro funebre trainato da una pariglia di cavalli morelli (neri). Due le Agenzie di Onoranze Funebri presenti per l’occasione: Gamberini di Faenza e Magnani di Savignano sul Rubicone. A loro è toccata la parte più difficile, ritrovare il cocchiere con i cavalli capace di rimettere in movimento il vetusto carro funebre, impresa facilissima e di routine nel 1850 ma che oggi nel 2022 presenta difficoltà a volte quasi insormontabili. In questi frangenti emerge la professionalità degli addetti ai lavori, spinti, tra le tante motivazioni, anche dal desiderio di potere accontentare le ultime volontà dell’estinto. Dopo accurate ricerche la scelta del cocchiere è caduta su Flavio Ancarani, un ravennate dal lungo curriculum sportivo-agonistico negli Attacchi, interprete nel 2021 di varie riprese cinematografiche: tra le più recenti un lungometraggio su Anita Garibaldi e il passaggio di Dante Alighieri nella pineta di Ravenna con la regìa di Pupi Avati.

Ancora pochi metri e si arriverà alla Chiesa dell’Osservanza

Voglia di Antiche Tradizioni

Attenzione, la voglia di percorrere l’ultimo chilometro al tranquillo passo dei due cavalli senza l’ossido di carbonio che fuoriesce dal motore di un’auto e tutto quello che ci va dietro, non è, e non resterà un caso isolato. Due lunghi anni di segregazione a causa della terribile pandemia con relativa mancanza dei rapporti interpersonali hanno creato un vuoto mentale difficile da spiegare e da colmare. Abbiamo tutti assistito via web a vari esempi di inumazioni, dalle più tragiche, a quelle spettacolari con applausi all’arrivo della salma e incensamenti vari all’illustre sconosciuto di turno eletto dai media, quel giorno, eroe della Patria. La vita non segue i canoni di “facebook”  le antiche tradizioni del genere umano fatto di un’anima avvolta in pelle e ossa, seguono altri percorsi, diversi dal pubblicizzato arrivo all’inceneritore con cancellazione immediata di ogni traccia dell’estinto e del suo passato. Anticamente le tradizioni erano ben diverse.

Per info: “Gamberini-Onoranze Funebri”  www.gamberinisas.it – Tel. 0546.21821